I parchi e i giardini

La Normandia è un grande giardino in riva al mare. Campi di lino, frutteti in fiore, siepi di bocage. Come veri pittori, i giardinieri esprimono pienamente tutto il loro talento e tutta la loro poesia. Tanti parchi e siti da esplorare, respirare, sognare! Giardini all’inglese o alla francese, orti ricchi di golosità…

Scoprite il giardino del Paradiso, siete in Normandia!

Parchi e giardini

Il Comitato Regionale del Turismo vi presenta alcune idee di itinerari nella regione dove gli appassionati della natura potranno approfittare dei paesaggi e della serenità dei luoghi.

Alcuni di questi siti, tra quelli piu' conosciuti, hanno deciso di unirsi in un' associazione di Parchi e giardini.

> Il nostro depliant dedicato ai parchi e giardini normanni

1° GIORNO

> Giardino Claude Monet - Giverny

La proprietà dove Claude Monet ha vissuto dal 1883 al 1926 è diventata la Fondazione Claude Monet di Giverny. Qui si può vedere la sua preziosa collezione di stampe giapponesi, il grande atelier delle Ninfee che ospita la boutique. I giardini sono stati ricreati esattamente come erano in origine.

> Giardino del Castello di Vascoeuil

In un sito naturale, ai margini della foresta di Lyons (fra i più bei villaggi di Francia) il parco di questo castello del XVI - XVII secolo è una vera galleria all’aperto di sculture con oltre cinquanta bronzi, marmi, ceramiche e mosaici dei più grandi artisti moderni. Il rigore dello stile francese, dietro il castello, con i viali dritti e simmetrici attorno alle aiuole del giardino regolare (disegnato nel 1774) contrasta con la libertà del parco paesaggistico all’inglese.

> Parco del Bois des Moutiers - Dieppe

Le Bois des Moutiers fu creato nel 1898, inspirato dal movimento « Arts & Crafts ». Sito turistico di primo piano, famoso a livello internazionale per le sue qualità architettoniche, botaniche ed artistiche, il luogo è classificato monumento storico e « Jardin Remarquable ».

Pernottamento a Rouen

2° GIORNO

> Parco del Castello di Champ de Bataille

A proposito di Champ de Bataille, Jean de La Varende scriveva: « Qui regna la grandiosità ». Questa idea ha guidato il famosco architetto Jacques Garcia quando ha ricreato i giardini del castello. Frutto di un ingegnoso gioco di canalizzazione e percorsi d’acqua, l’acqua a Champ de Bataille disegna prospettive e spazi. Fontane, vasche e il gran canale che apportano potenza alle strutture architettoniche e al verde dei giardini, accentuano il senso di serenità.

> Parco del Castello di Beaumesnil

Eccezionale castello in stile barocco Luigi XIII, costruito dal 1633 al 1640, vigila su un parco di 80 ettari. Disegnato in origine da La Quintinie, assistente di Le Nôtre a Versailles, è oggi esattamente com’era nel XVIII secolo. I giardini alla francese della "mezza-luna", il giardino delle "quattro stagioni" sono i suoi capolavori. Strutturato secondo grandi prospettive sull’asse delle facciate, scandito da specchi d’acqua, il parco comprende anche un affascinante labirinto di bosso.

Pernottamento a Lisieux

3° GIORNO

> Giardino di Mezidon-Canon

Prodigiosa testimonianza dell’arte dei giardini del XVIII secolo, il parco del castello di Canon ha conservato uno charme intatto. Qui l’eleganza delle prospettive alla francese affianca il romanticismo dei boschetti « selvaggi », in cui

abbondano corsi d’acqua, cascate, e piccoli ponti. Il parco di Canon è classificato nella sua intierezza Monumento Storico. Sul posto anche produzione di sidro biologico e fattoria didattica.

> Parco del Castello di Vendeuvre

Un mondo di sorprese in uno dei più bei gioielli della Normandia. In un luogo magico e maestoso, i giardini si succedono e sono tutti sparsi nel verde. Giardini alla francese, sorprendenti giardini d’acqua con divertenti getti d’acqua, labirinti misteriosi, grotte costellate di 200.000 conchiglie, capolavori d’arte topiaria, giardini esotici, giardino con ghiacciaia, colombaia e vivaio attorno a un bel viale di tigli del XVIII secolo. Festival di Tulipani in aprile.

Pernottamento a Caen

4° GIORNO

> Giardino Botanico di Vauville

Creato nel 1947, il giardino botanico comprende oltre 900 specie dell’emisfero australe. Circonda il castello di Vauville con un’atmosfera subtropicale. Costituito da alberi e arbusti sempreverdi che formano un giardino permanente, utilizzando le forme naturali del terreno. Un susseguirsi di stanze verdi, la collezione scientifica, il giardino crea uno scrigno originale per il castello di Vauville, gioiello dell’architettura del Nord-Cotentin.

> Parco Floreale del Castello di Martin-vast

D’ispirazione inglese, classificato nell’inventario dei Monumenti Storici, come il castello che circonda, questo magnifico parco è una composizione perfetta di prati, boschi, laghetti, cascate ed edifici tra cui un obelisco del Settecento. Splendidi arbusti di rododendri arborescenti e di gunnere crescono all’ombra delle conifere esotiche del « Jardin Réservé ».

Pernottamento a Cherbourg

5° GIORNO

> Visita di Bayeux e di Alençon

> Giardino Della MansoniereSaint Ceneri-Le-Gerei (fra i più bei villaggi di Francia)

I Giardini della Mansonière, piccolo giardino d'atmosfera in cui l’accento viene posto sul sogno, un invito alla felicità. Roseto, giardino lunare, giardino d’ispirazione orientale, giardino dei profumi, patio, orto gotico... Nove spazi successivi, e ciascuno forma un microcosmo in cui indugiare seguendo la fantasia e in cui il filo conduttore è la semplice magia della natura intatta.