Oggi vi proponiamo di vedere la Normandia attraverso il grande schermo. Abbiamo selezionato per voi una piccola lista di film girati in parte o interamente in Normandia. Film vecchi o recenti, ce n’è per tutti i gusti per occupare un pomeriggio o una serata piovosa al caldo sul vostro divano!

Appuntamento a Villerville

Nel 1962 Jean Paul Belmondo e Jean Gabin si incontrano a Villerville, che nel film si chiama Tigreville, per girare Quando torna l’inverno (Un Singe en hiver in francese). Molte scene di questo film furono girate per strade di Villerville e al Cabaret Normand, che si può ammirare ancora oggi. È sempre un piacere scoprire questo villaggio costiero, le sue ville e le case a graticcio.

Immersione totale nella storia con le spiagge dello Sbarco

Impossibile non proporvi alcuni film sullo Sbarco e sulla battaglia di Normandia! Il giorno più lungo (The Longest Day in inglese), film del 1962, è stato in parte girato in Normandia.
Alcune scene che tutti ricordano sono state girate in località normanne. Citiamo, ad esempio, la scena del paracadutista impigliato nel campanile che è stata girata a Sainte-Mère-Eglise o quella in cui i tedeschi scoprono le flotte alleate in mare aperto che è stata girata presso la Batteria di Longues-sur-Mer. Altre località normanne sono presenti nel film come Pegasus Bridge, Port-en-Bessin e Pointe du Hoc.

Luoghi in cui è stato girato il film:

Nel 1998 Steven Spielberg ha girato la scena iniziale di Salvate il soldato Ryan (Saving Private Ryan in inglese) nel cimitero americano di Colleville-sur-Mer. Impossibile dimenticare la scena iniziale in cui il protagonista cammina attraverso il cimitero americano, accompagnato dalla sua famiglia e dalla potente colonna sonora di John Williams. I visitatori del cimitero, che si affaccia su Omaha Beach, sapranno che mentre la tomba del capitano Miller non esiste, il personaggio è basato su Frederick ‘Fritz’ Niland, un vero soldato che ha combattuto durante il D-Day, che è sepolto lì e la cui lapide si può visitare.

Giovanna d’Arco e La Cattedrale di Sées

Il regista Luc Besson ha scelto Sées e alcuni dei monumenti che circondano la cittadina per girare diverse scene del film Giovanna d’Arco (The Messenger: The Story of Joan of Arc in inglese) del 1998. La scena principale che mette in risalto la cattedrale di Sées è l’incoronazione di Carlo VII. È un vero piacere vedere i primi piani sugli archi, i pilastri e il coro della cattedrale. Inoltre, molte delle comparse in questa scena erano residenti locali!

Luoghi in cui è stato girato il film:

Incontrarsi a Deauville

Un uomo, una donna (Un homme et une femme in francese), film di Claude Lelouch, fu girato nel 1965 a Deauville. Oltre a questa storia d’amore, scopriamo la spiaggia, la famosa passeggiata delle Planches, le cabine e l’hotel Normandy. In questa intervista (in francese), Claude Lelouch spiega come è arrivato nella località balneare e come è nato il film.

CAbourg e il suo gRand Hotel

La Promenade Marcel Proust, il Grand Hotel e il suo ristorante e la spiaggia di Cabourg sono stati i luoghi delle riprese dei tre film Il cuore degli uomini (Le Cœur des Hommes in francese).

Anche la scena finale del film Quasi amici – Intouchables (Intouchables in francese) è stata girata a Cabourg. Come non riconoscere il lungomare a perdita d’occhio della città… A proposito, sapevate che potete vedere nuovamente Omar Sy nella nuova serie Netflix “Lupin”? Questa volta ambientata ad Étretat!

 Domfront e La Famiglia Bélier

Lo sapevate che il film La famiglia Bélier (La Famille Bélier in francese) è stato girato in parte a Domfront? La scena di una riunione pubblica, per esempio, è stata filmata in una delle sale del municipio. Il resto del film, invece, è stato girato principalmente in una fattoria nella Mayenne, 20 km a sud-est di Domfront.

Cose nostre – Malavita 

Sempre diretto da Luc Besson e prodotto da Martin Scorsese, il film Cose nostre – Malavita (The Family in inglese)  racconta di un boss mafioso di New York (Robert de Niro), sua moglie (Michelle Pfeifer) e i loro figli, che vengono trasferiti in un villaggio della Normandia grazie al programma di protezione dei testimoni, in seguito al pentimento del boss e alla testimonianza contro i suoi capi. Le riprese hanno avuto luogo nelle città di Gacé, Le Sap e L’Aigle in una zona della Normandia conosciuta come il Pays d’Ouche. I caratteristici edifici a graticcio tipici di questa zona sono presenti in tutto il film.

Luoghi in cui è stato girato il film:

  • Sainte-Foy-de-Montgommery
  • Gacé
  • La Trinité-des-Laitiers
  • Saint-Evroult-de-Montfort
  • L’Aigle
  • Le Sap
  • Sées
Le-Sap © J. E. Rubio
Le-Sap © J. E. Rubio

 LE Havre agli onori con il film 38 testimoni

La trama (promesso, nessuno spoiler!) di 38 testimoni (38 témoins in francese) promette bene: una donna viene uccisa in una zona residenziale, dove nessuno parrebbe si sia accorto di nulla. Louise, giovane donna che vive in quel quartiere, non crede a questa possibilità e chiede l’aiuto della polizia per maggiori indagini…
Film “inquietante”, tratto dal romanzo di Didier Decoin “Est-ce ainsi que les femmes meurent?” e a sua volta ispirato al caso dell’assassinio di Kitty Genovese, è ambientato a Le Havre.

Luoghi in cui è stato girato il film:

DEauville e Coco CHANEL

Coco Chanel aprì la sua prima boutique a Deauville. Se avete voglia di rivedere un po’ di Normandia, il film Coco avant Chanel – L’amore prima del mito (Coco avant Chanel in francese) racconta la storia della stilista francese dalla povertà ai primi lavori come cabarettista fino alla nascita della sua casa di alta moda, immagine di eleganza e raffinatezza.

Luoghi in cui è stato girato il film:

Les parapluies de Cherbourg, un film indimenticabile

Probabilmente uno dei film francesi più influenti di Hollywood, il musical romantico interamente cantato di Jacques Demy, Les Parapluies de Cherbourg segna l’affermazione di Catherine Deneuve ed ha come coprotagonista l’attore italiano Nino Castelnuovo. Un film emblematico che ha portato la città costiera di Cherbourg agli onori della cronaca vincendo tre premi al Festival di Cannes del 1964, compresa la prestigiosa Palma d’Oro. Come conseguenza Cherbourg ora ha davvero la sua azienda di produzione di ombrelli, Le Parapluie de Cherbourg che, fondata nel 1986, è aperta al pubblico. I visitatori di Cherbourg possono anche fare un tour a piedi della città per vedere dove è stato girato il film.

Luoghi in cui è stato girato il film:

  • Cherbourg: Stazione, ex stazione di servizio Esso, Teatro all’italiana, Cour Marie

Gemma Bovery: Una Emma Bovary Flaubertiana… in chiave “contemporanea”

Come non citare il film, in chiave contemporanea, di Anne Fontaine. In questo film l’attore francese Fabrice Luchini interpreta Martin Joubert, un panettiere che ha lasciato Parigi e si è spostato in Normandia dove lavora nel negozio appartenuto ai genitori. Martin, appassionato di letteratura e in particolare di Gustave Flaubert, ha come romanzo preferito Madame Bovary. Un giorno, una coppia inglese viene a vivere in una fattoria vicina. Martin pensa di rivivere la storia di Madame Bovary…
Come potete immaginare, questo film è stato girato in Normandia e più precisamente nel Pays de Caux e nelle sue graziose città.

Luoghi in cui è stato girato il film:

Visite virtuali

Visite virtuali

  • Aggiungi al segnalibro