Mi presento, mi chiamo Giorgio e ho 63 anni. Sono in pensione assieme a mia moglie Elisabetta, finalmente possiamo goderci la vita… relax, nipoti, giardinaggio e….viaggiare. Eravamo già stati in Normandia parecchi anni fa, con un tour organizzato e, ultimamente, ci siamo detti: “è ora di tornare e organizzare noi un viaggio in libertà!”. Abitiamo in Piemonte e per raggiungere la Francia abbiamo optato per un viaggio in treno fino a Parigi e poi proseguire con l’auto a noleggio.

Ricordi indelebili

Ricordiamo con piacere il viaggio di tanti anni fa che ci aveva fatto scoprire i prodotti tipici normanni come le mele e i suoi derivati (sidro, calvados, pommeau, ecc.), il latte (panna, formaggi, burro), i prodotti ittici (ostriche, cozze, capesante, ecc.) e la sua raffinata gastronomia che sa preparare al meglio questi ottimi prodotti. Ricordiamo con piacere le scorpacciate di cozze in un ristorantino ad Arromanches… ed è per questo che abbiamo pensato di ritornare in Normandia ripetere il viaggio, con più tempo e senza i vincoli del tour organizzato.

Essendo entrambi buongustai, abbiamo pensato di organizzare una vacanza gastronomica dedicata sia ai ristorantini tipici che alle visite ai produttori delle materie prime e alle degustazioni in loco. L’idea di conoscere le tecniche della produzione del sidro o di visitare i caseifici dove si preparano i 4 formaggi DOP normanni ci allettava. Una vacanza diversa che concede il giusto spazio a tutte le cose che ci interessano alternando le degustazioni di prodotti d’eccellenza ai panorami che si incontrano viaggiando per le campagne normanne o lungo le coste: il mare, le falesie, i campi, le mucche da latte al pascolo, i frutteti, i giardini…… Che bellezza!

1. Calvados a Breuil-en-Auge

Tra Pont-l’Évêque e Lisieux, non potevamo perderci Breuil-en-Auge e le sue case a graticcio sparse per il borgo. Elisabetta era soddisfatta di questo “paesaggio da cartolina”, ma volevamo visitare anche la distilleria del Castello di Breuil. Avevamo letto su internet cose interessanti e constatare di persona era un nostro interesse.
Appena arrivati, abbiamo esclamato “wow!”. Il castello a graticcio, costruito nel XVI e XVII secolo, ci da il benvenuto. Un castello straordinario, dove hanno soggiornato grandi famiglie nobili, situato all’interno di un parco di 28 ettari con alberi centenari. All’interno una distilleria che propone un percorso alla scoperta del Cavados, tra mele e alambicchi e, per finire, una visita alle cantine del XVII secolo dove viene presentato uno spettacolo suono e luce, “La Part des Anges”.

È stato molto interessante e, la degustazione, deliziosa”, commenta Elisabetta. Se già mi piaceva il Calvados, dopo aver scoperto i segreti della sua produzione, mi piace ancora di più! Abbiamo potuto degustare, con i consigli della guida, diversi millesimi di Calvados nell’antico torchio, così come il pommeau, il sidro e altri prodotti a base di Calvados.

Informazioni pratiche

Visita guidata della distilleria e della cantina d’invecchiamento in francese (con audioguida in inglese, durata 45 min)
Degustazione
Vendita
Calvados Château du Breuil

2. Calvados a Cambremer

Trovandoci non lontano da Cambremer, abbiamo pensato di visitare la distilleria Calvados Pierre Huet per conoscere i segreti della bevanda più famosa della Normandia: il calvados.
Il tour è stato divertente ed interessante, e le degustazioni ci hanno fatto conoscere gli ottimi prodotti della distilleria: Calvados, Pommeau e sidro. “Giorgio, visto che tu devi guidare, non abusarne… anche se è buonissimo!”. Per compensare questa giusta privazione, abbiamo comprato alcune bottiglie di calvados e di pommeau. Abbiamo apprezzato, pur seguendo bene le spiegazioni in francese, gli sforzi della nostra “guida” per esporre anche in italiano la storia del calvados e del sidro. “Una bella esperienza, non c’è che dire”, conclude Elisabetta soddisfatta.
Il villaggio di Cambremer merita una visita: noi non lo conoscevamo, ma è un autentico villaggio normanno, grazioso e con bellissime case a graticcio che si affacciano sulla strada principale.

Informazioni pratiche

Visita in francese e inglese della cantina e incontro con la famiglia
Aperto tutto l’anno
Visita guidata in francese: 1h
Negozio
Degustazione.
Calvados Pierre Huet

3. Calvados a Pont-L’Evêque

Nel cuore del pittoresco villaggio di Pont-l’Evêque, io ed Elisabetta abbiamo visitato il Calvados Expérience, uno spazio dove si presenta la storia del Calvados e il savoir-faire ancestrale dei normanni. “Sarà una visita affascinante” esclama Elisabetta entrando nella prima sala dove è ricostruito il villaggio di Pont-l’Evêque con la sua fontana.
La visita dura un’ora e quindici minuti e in questo lasso di tempo si risvegliano i nostri cinque sensi. Si inizia con la storia del calvados, per passare a quella della territorio con la riproduzione di un tipico villaggio normanno d’anteguerra con la sua fattoria e il suo mercato. Siamo rimasti colpiti da questa visita divertente e, lasciatecelo dire, la risposta dei nostri 5 sensi stimolati dal Calvados è stata una vera e propria esperienza.

Informazioni pratiche

Visite in italiano
Calvados Experience

4. Calvados a Cormeilles

Il paese di Cormeilles è un po’ fuori mano; la strada per raggiungere la località è trafficata da autocarri carichi di mele. Arrivati al centro del paese nella piazza principale era in corso un affollato mercato rurale : tanti prodotti locali sulle bancarelle e soprattutto delle mele stupende. Sulla piazza si affacciano bellissime case a graticcio tipiche dei villaggi normanni. Parlando con le persone del luogo abbiamo capito che nei dintorni c’è una famosa distilleria dove erano diretti gli autocarri carichi di mele che avevamo incontrato per strada. La distilleria produce il Calvados ed è possibile visitarla. “Andiamo a visitare la distilleria?” dice Elisabetta. “Certamente” rispondo io che non aspettavo altro. Arrivati ci troviamo di fronte ad una distesa di mele impressionante e ad un’insegna: Distilleria Busnel. Abbiamo effettuato il percorso di visita con una guida passando dalla sala di distillazione con gli alambicchi in rame alle cantine di invecchiamento per concludere con la degustazione. La visita completa dura circa un’ora e un quarto, la guida è in francese o in inglese e il prezzo 4 euro a persona degustazione compresa. “Il prezzo è contenuto”, sottolinea Elisabetta. Sono molto creativi dico a mia moglie: “Pensa, avevano realizzato una produzione speciale per il 75° Anniversario dello Sbarco”. Una esperienza che vale la pena di fare soprattutto se ci si trova nei dintorni, il paese dista solo 17 km dall’autostrada Parigi Caen.

Informazioni pratiche

Sala degustazione.
Aperto dal 01/01 al 23/12 su prenotazione.
Durata della visita: 90 min.
Visita guidata in francese, inglese o tedesco (degustazione inclusa).
Distilleria Busnel Maison du Pays d’Auge et du Calvados

5. Il “village fromager” a Livarot

Durante il nostro soggiorno a Lisieux abbiamo deciso di visitare il “village fromager” per seguire la realizzazione dei famosi formaggi DOP normanni dalla raccolta del latte nelle campagne alla trasformazione nei caseifici fino all’arrivo sui nostri piatti dei famosi formaggi. Livarot, Camembert, Pont-l’Eveque, Neufchâtel… che delizia per i nostri palati! “Sono interessata alla produzione di questi deliziosi formaggi”, dice Elisabetta. Abbiamo visitato un caseificio e seguito il percorso di trasformazione del latte in formaggio . tutto avviene nel rigoroso rispetto delle norme igieniche poiché la visita ci mostra, dall’alto e attraverso enormi vetrate, gli addetti ai lavori che elaborano, controllano e stoccano le deliziose prelibatezze a base di latte normanno.
Siamo stati felici di scoprire gli altri grandi formaggi normanni poiché noi conoscevamo solo il Camembert, che è reperibile in Italia. Il percorso di visita si è concluso con la degustazione dei 4 formaggi che si producono in loco: formaggio , pane e il tutto accompagnato da un bel bicchiere di sidro. “Tutto delizioso!” commenta soddisfatta mia moglie, “Sono tutti squisiti ma il mio preferito è senza ombra di dubbio il neufchâtel!”.

Informazioni pratiche

Aperto tutto l’anno su prenotazione (visite consigliate al mattino per vedere le fasi di lavorazione del formaggio).
Visita gratuita: 45 min con brochure della visita in italiano
Degustazione: 1h40/2h con diritto a una degustazione dei formaggi livarot, pont l’évêque, camembert, formaggi neufchâtel, con pane e sidro
Le Village Fromager

6. Il Camembert della Fromagerie Durand

Io e mia moglie siamo amanti dei formaggi, soprattutto del camembert che conosciamo perché è reperibile in Italia, e poter visitare un caseificio dove si produce questa delizia era una occasione da non perdere. Il caseificio Durand offre un tour gratuito dove è possibile seguire il processo di produzione del camembert. Attraverso le vetrate abbiamo visto tutte le fasi di lavorazione e di stagionatura. Non ci siamo fatti mancare una visita alle stalle, pulite ordinate e automatizzate. “Ma guarda come sono teneri”, dice mia moglie guardando le mucche che allattano i loro vitellini . Tutto il bestiame dà la sensazione di essere sano e ben nutrito “Si vede che il foraggio è di qualità!”, conclude mia moglie.

Informazioni pratiche

Visita al caseificio.
Visita audio.
Possibilità di seguire brevi corsi per imparare come si produce il latte e la sua successiva trasformazione.
Degustazione e vendita.
Durata: 1h40.
La Fromagerie Durand

7. Calvados Christian Drouin

Non è un segreto, il Calvados lo conosco da prima di questa visita, ma il tour mi sembrava interessante per conoscere la storia di questa distilleria situata in un maniero del XVII secolo. Il proprietario, il signor Drouin, ha saputo catturare la nostra attenzione sin dall’inizio parlandoci della storia della distilleria mentre passeggiamo per i suoi frutteti. La distilleria è ospitata all’interno di magnifici edifici a graticcio ben conservati. Abbiamo visitato la distilleria artigianale dove si conservano gli attrezzi del passato e la cantina per l’invecchiamento; gli alambicchi, la fabbricazione delle botti, il deposito… ogni attrezzo ci affascina. “Guarda questo alambicco su ruote del 1946”, mi dice Elisabetta. Io, rimango colpito dalle diverse forme delle botti presenti nel deposito. La distilleria, come ci ha spiegato il signor Drouin, si è specializzata nella produzione di Calvados di qualità rara e di invecchiamento particolare che distribuisce negli hotel e ristoranti più eleganti di tutto il mondo. La visita si e conclusa con una degustazione e per ricordarci di questa incredibile visita, abbiamo comprato una bottiglia di pommeau, una di sidro e una di calvados millesimato che gusteremo nel prossimo inverno durante i pranzi in famiglia.

Informazioni pratiche

Formula visita + pranzo alla fattoria.
Aperto tutto l’anno.
Aperto la domenica e nei giorni festivi.
Visita gratuita per gli individuali, a pagamento per i gruppi di più di 20 persone
Visita guidata in francese, inglese e tedesco. Durata della visita: 1 ora. Degustazione
Negozio.
Calvados Christian Drouin

8. Il Palais Bénédictine a Fécamp

Arrivati in loco siamo subito rimasti affascinati dalla bellezza di questo edificio nel cuore di Fécamp. “Ammira la maestosità di questo palazzo in stile gotico-rinascimentale”, dico rivolgendomi ad Elisabetta. Appena entrati, una grande scalinata ci porta ai piani superiori… è veramente magnifico! Abbiamo visitato diverse sale, di questo palazzo di inizio 1900, dove sono esposti oggetti d’arte collezionati dal proprietario. Siamo poi passati a visitare la distilleria dove si produce il famoso elisir Bénédictine secondo una ricetta segreta del 1500 . “Non ho mai visto una distilleria così bella”, esclama Elisabetta. Al termine della visita abbiamo assaggiato i diversi tipi di Bénédictine e abbiamo scoperto che vengono fatti dei corsi per la preparazione di cocktail… la prossima volta parteciperemo anche noi!

Informazioni pratiche

Visita delle sale del Palais e delle cantine.
Per le visite guidate è necessaria la prenotazione.
Durata della visita: 1 ora 25 min + degustazione.
Palais Bénédictine

9. Il camembert della Ferme de Champsecret

Io ed Elisabetta, sempre alla ricerca di luoghi d’eccezione, abbiamo visitato, nel villaggio di Champsecret non lontano da Domfront, la “Ferme du Champ Secret”. All’interno del bocage di Domfront, in un paesaggio pittoresco la fattoria e il caseificio producono uno dei migliori camembert contadini della regione. Abbiamo visitato i locali di produzione e stagionatura di questo meraviglioso formaggio prodotto da una azienda biologica: terreni senza pesticidi e mucche al pascolo. Dopo la degustazione Elisabetta ha esclamato “è un formaggio eccezionale il miglior camembert che ho assaggiato”. Concordo con gli apprezzamenti di mia moglie e non ci resta che fare un piccola scorta da portare in Italia per una degustazione in famiglia.

Informazioni pratiche

Ferme du Champ Secret
43 La Novère
61700 Champsecret
fermeduchampsecret.com

Il segreto del vero camembert contadino

Il segreto del vero camembert contadino