Cronologia del D-Day

© Nomandy Tourist Board

"Normandia Terra di Libertà". Il 6 Giugno 1944, la Normandia entra nella storia diventando il più grande campo di battaglia di tutti i tempi.

...

Vero e proprio museo a cielo aperto, lo Spazio Storico della Battaglia di Normandia unisce nei tre dipartimenti del Calvados, della Manica e dell'Orne l'insieme dei siti, musei e luoghi di memoria che riguardano il D-Day e l'offensiva che ne segue.

Sottolineati dalla firma "Normandia Terra di Libertà" otto percorsi cronologici permettono di scoprire dei luoghi carichi di storia e di capire lo svolgimento della gigantesca battaglia da cui dipendeva l'esito della Seconda Guerra Mondiale.

Per sapere tutto su questa avvincente pagina della nostra storia, visitate il sito della Battaglia di Normandia.

OVERLORD - L'ASSALTO

Prendendo in prestito il nome - Overlord- che gli alleati diedero ai piani ed al dispositivo militare legato allo sbarco, questo itinerario ha come obbiettivo la scoperta dei numerosissimi luoghi ed avvenimenti che hanno segnato il giorno del 6 Giugno 1944 nel settore anglo-canadese.

D-DAY - LO CHOC

Articolato attorno all'offensiva americana questo percorso conduce da Bayeux verso Carentan alla tristemente famosa spiaggia di Omaha Beach, teatro di una terribile battaglia, fino alla presa di Saint-Lô e di Carentan. Esprime la violenza dei combattimenti in particolar modo di "Bloody Omaha" e l'alba del giorno J, quando le onde d'assalto della 1° divisione della fanteria US si scontrarono con l'accanita resistenza delle truppe tedesche, come alla Pointe du Hoc dove si svolse l'exploit eroico dei Rangerhs del colonnello Rudder.

OBIETTIVO - UN PORTO

Per rifornire le truppe sbarcate, gli Alleati hanno un bisogno vitale, un porto in acque profonde. L'obiettivo primario delle truppe americane sulla spiaggia di Utah-Beach e vicino a Sainte-Mère-Eglise è quello di prendere il porto di Cherbourg. Il circuito "Obiettivo-Un Porto" contrassegna i luoghi che fecero parte del percorso del Generale Collins e del 7° Corpo dell'Arma in direzione di Cherbourg.

LO SCONTRO

Partendo da Bénouville questo itinerario completa il percorso Overlord- L'Assalto e permette di seguire la progressione difficilissima delle truppe alleate verso il sud e la consolidazione del loro fronte.

COBRA - LO SFONDAMENTO

Il 25 Luglio 1944, gli Alleati decidono di intraprendere l'operazione Cobra. Questa operazione, condotta dal Generale americano Patton, ha come obiettivo quello di raggiungere Avranches seguendo la costa in modo da aprire il fronte occidentale per liberare la Bretagna, aggirando dal sud le truppe tedesche e preparando la "tenaglia" nella sacca di Falaise.

IL CONTRO ATTACCO

I Tedeschi sono sorpresi dallo sfondamento di Avranches. Hitler ordina allora di iniziare una contro offensiva il cui obiettivo è bloccare le retrovie la 3° armata americana nuovamente ricostituita e che è entrata in Bretagna. L'offensiva ha luogo a Mortain, è in questa occasione che comincia il contrattacco.

L'ACCERCHIAMENTO

Questo itinerario che va da Alençon ad Aigle permette di comprendere come è stata concepita la trappola per accerchiare le forze tedesche che alla metà del mese di agosto tentano di lasciare la Normandia.

LO SVOLGIMENTO

Partendo da Caen, questo percorso corrisponde alla fase in cui le offensive alleate convergevano verso quello che fu il campo di battaglia più decisivo della Battaglia di Normandia: la sacca di Falaise- Chambois, prima di raggiungere l'Aigle la cui liberazione apre la strada della Senna alle armi alleate. Martedì 22 Agosto, Americani e Polacchi penetrano a Chambois, chiudendo la sacca di Falaise e mettendo fine alla battaglia di Normandia.