Normandia Impressionista torna dal 4 luglio al 15 novembre 2020 con un nuovo tema: il colore giorno per giorno. Per il decimo anniversario del festival sono previsti 500 appuntamenti in 200 luoghi diversi.

Normandia, terra dell’impressionismo

© Séverine Freres
Giverny jardin de Monet

La Normandia, insieme a Parigi e alla sua regione, ha visto nascere e fiorire questo movimento pittorico che ha rivoluzionato la storia dell’arte. Affascinati dalla natura e dalla modernità, gli impressionisti hanno piantato i loro cavalletti nei boschi e nei giardini lungo la Senna e le sue coste.

Questi paesaggi, per la maggior parte ancora intatti, portano ancora l’impronta dei più grandi artisti, dei loro precursori e dei loro eredi: Daubigny, Boudin, Monet, Renoir, Degas, Morisot, Pissarro…

Divenuto uno dei principali eventi artistici in Francia, il Festival Normandia Impressionista per il suo decimo anniversario celebra la creazione artistica in tutte le sue forme.

Un festival multidisciplinare incentrato sull’arte contemporanea 

Questa quarta edizione prevede 20 mostre impressioniste, 30 mostre d’arte contemporanea, spettacoli di danza contemporanea, arte digitale, street art, conferenze, un grande simposio internazionale… in tutta la regione e per tutti i tipi di pubblico.

Normandie Impressionniste cerca di rivisitare questo movimento, di non limitarsi più alla rappresentazione idilliaca del paesaggio, ma di inscrivere questa corrente artistica come “testimone del suo tempo” inseparabile dagli sconvolgimenti sociali della sua epoca. Come era a suo tempo l’impressionismo, l’arte contemporanea si interroga e si confronta con le stesse realtà: l’evoluzione della società.

Anche gli artisti, fotografi, pittori e scultori presentati quest’anno sono alla continua ricerca del colore per mostrare il mondo così com’è, come Gérard Fromanger o Flora Moscovici.

I momenti salienti del festival

La programmazione eccezionale unisce Impressionismo e Arte contemporanea, con una cinquantina di mostre, conferenze e spettacoli.

La mostra “Città ardenti”, al Museo delle Belle Arti di Caen, presenta l’impatto delle attività industriali sullo sviluppo delle città, che provoca un’evoluzione sociale e l’emergere della classe operaia.

Nel bel mezzo di questo sviluppo, un ricco industriale fa amicizia con i più grandi artisti come Monet, Renoir, Pissarro, Sisley e Toulouse-Lautrec, ed assiste alla nascita dei grandi capolavori impressionisti. Rivivete questa storia, quella del filantropo François Depeaux, “l’uomo dai 600 quadri, che ha partecipato alla salvaguardia e alla condivisione delle grandi opere impressioniste al Museo delle Belle Arti di Rouen.

Notti elettriche”, al Museo Malraux di Le Havre,ci porta nelle città a calar della notte quando la luce artificiale, che illumina le strade e i monumenti, modifica la percezione degli artisti e offre esperienze visive incredibili.

Dipingere all’esterno è il frutto di una lunga riflessione che spinge progressivamente i pittori a lasciare gli atelier e i loro confort per rappresentare i paesaggi. È quello che ci racconta Plein Air – da Corot a Monetal Musée des Impressionnismes di Giverny.

Le mostre importanti da non perdere (date da confermare)

  • Musei delle Belle Arti di Caen

Les villes ardentes 

Art, travail, révolte. 1870–1914 

  • MuMa, Museo d’arte moderna

Nuits électriques 

  • Museo delle Belle Arti di Rouen 

Expostion François Depeaux 

l’homme aux 600 tableaux 

  • Musée des Impressionnismes Giverny

Plein air. De Corot à Monet 

  • Musée de Dieppe

Eva Gonzalès. Henri, Jeanne, Edouard 

  • Museo Thomas Henry, Cherbourg-en-Cotentin

Voyages en terre inconnue. Boudin, Renoir, Signac… en Cotentin

Altre mostre impressioniste si tengono in tutta la Normandia, da Vernon a Saint-Lô, passando per Fécamp, Honfleur, ecc.

Informazioni pratiche

Festival Normandia Impressionista 2020
In tutta la Normandia
Dal 4 luglio al 15 novembre 2020 (ndr: il festival era inizialmente programmato da aprile a settembre)
Normandia Impressionista 2020

I paesaggi disegnati dagli impressionisti

I paesaggi disegnati dagli impressionisti

Monet, chi sei veramente?

Monet, chi sei veramente?