Da vedere a Rouen

Autentica città-museo, Rouen affascina con le sue belle case a graticcio, le stradine lastricate e le chiese gotiche.

Da vedere

  • La cattedrale di Notre-Dame è famosa per l'accostamento di vari stili gotici soprattutto sulla facciata. Questo edificio ha inoltre la particolarità d'aver conservato il palazzo arcivescovile e le costruzioni adiacenti che risalgono alla stessa epoca.
  • Il Gros-Horloge: è uno dei richiami più famosi della città: un cammino nel tempo se poi si sceglie di visitare anche l'interno del Gros Horloge.
  • La Chiesa Sainte Jeanne d'Arc e le sue vetrate del XVI secolo. Conclusa nel 1979, l'edificio dalle linee poco comuni è situato nella Place du Vieux-Marché. Nella stessa piazza fu arsa Giovanna d'Arco.
  • Tour Jeanne d'Arc: In questo castello si è svolto il processo a Giovanna d'Arco.
  • La Chiesa Saint-Maclou, gioiello dell'arte tardo gotica. L'edificio si trova accanto alla cattedrale in uno dei quartieri più antichi di Rouen.
  • Aître Saint-Maclou: antico cimitero parrocchiale creato durante la Peste nera del 1348, è oggi occupato dalla Scuola Regionale delle Belle Arti.
  • Abbatiale Saint-Ouen (XIV e XVI secolo): Da vedere le vetrate.
  • Palazzo di giustizia (vestigia ebraiche): E' tra le più importanti e belle realizzazioni dell'architettura civile alla fine del medio evo.
  • La Maison Sublime: il più antico monumento ebraico di Francia

Nel 1976, sotto la corte del palazzo di giustizia è stato scoperto un bell'edificio ebraico di stile romano. Questo edifico in pietra è il più antico monumento di Francia. Si tratta dell'unico esempio “yeshiva" (scuola rabbinica) medievale conservata al mondo. Il nome di «Maison sublime» deriva da uno dei numerosi graffiti in ebraico racchiusi nell'edificio: "Che questa casa sia sublime".

Le novità a Rouen

> Il Panorama XXL

Rouen accoglie un progetto culturale eccezionale e unico in Francia: il « Panorama XXL ». In una rotonda di 35 metri di altezza e 34 metri di diametro vicino al lungosenna, potrete ammirare su una delle tre piattaforme d'osservazione i dipinti panoramici di grandi dimensioni realizzati dall’artista tedesco Yadegar Asisi.

Dal 28 maggio al 10 settembre 2016 venite a scoprire "Rouen 1431, à l’époque de Jeanne d’Arc". Una visita unica e incredibile della città di Rouen e la scoperta emozionante delle scene mitiche della vita di Giovanna d’Arco a Rouen.

> Il museo di Giovanna d’Arco (Historial Jeanne d'Arc)

Intimamente legata a Rouen, città del suo supplizio ma anche del processo che ristabilì la sua innocenza, il ricordo di Giovanna d’Arco si nota nel patrimonio e nel paesaggio urbano, dalla piazza del Mercato Vecchio al palazzo arcivescovile dove si svolse una parte del suo processo.

Aperto nel 2015, il museo si trova nei locali dell’Arcivescovado di Rouen. Questo luogo, di una grande bellezza architettonica, custodisce le vestigia della sala del Tribunale dove fu pronunciata la condanna di Giovanna nel 1431 e dove si svolse il secondo processo che, nel 1456, annullò il primo. Il palazzo, ricco di un’identità medievale forte con le sue due cripte, le sale e la torre del XV secolo, costituisce un quadro ideale per ripercorrere la storia di Giovanna d’Arco attraverso un percorso museografico immersivo. Il museo cerca ugualmente di far luce sulle controversie storiografiche e politiche che susseguirono dal 1429 attorno a questo personaggio.

Rouen in pratica

Per spostarvi nella città, parcheggiate la vostra auto (per vedere la lista dei parcheggi a Rouen) e utilizzate i trasporti pubblici o le biciclette Cy'clic!

> Parcheggi gratuiti e a pagamento a Rouen