Le anse della Senna, da Rouen a Villequier

Sui due lati della Senna, da Rouen a Villequier, si snoda una serie di città e paesi che intrattengono stretti legami con l'impressionismo. Potete partire dalla città di Rouen per poi raggiungere La Bouille, Sahurs, Jumièges, Caudebec-en-Caux o Saint-Wandrille.

Nei dintorni di Rouen

> Déville-lès-Rouen

Quando, al suo debutto, Monet arriva per dipingere nella capitale normanna, egli abita a Déville presso il fratello Léon. Le sue tele Usines à Déville e Le Convoi de chemin sono le prime testimonianze dell'interesse che egli nutre nei confronti dei paesaggi industriali e della modernità in generale.

> Bapeaume-les-Rouen

E' nelle praterie di Bapeaume che Delattre, che nutre una profonda ammirazione per Corot e Monet, forma tutta la seconda generazione della "Scuola di Rouen".

> Canteleu

Dopo Turner e Corot, molti pittori hanno rappresentato il grandioso panorama che si può osservare dalla collina di Canteleu. Nel Bel ami, Maupassant ha lasciato una descrizione memorabile di questo posto. Raccontando la giornata "fiabesca" passata a Canteleu in compagnia dei fratelli Monet e Durand-Ruel, Pissarro evoca "il paesaggio più splendido che un pittore possa sognare" .

> La Bouille et Sahurs

Sisley e Lebourg vanno a posizionare il loro cavalletto nei prati di La Bouille e di Sahurs, due affascinanti villaggi situati rispettivamente su una sponda e sull'altra della Senna.

Da Sahurs, prendete (gratuitamente) una chiatta per attraversare la Senna e raggiungere La Bouille. Vi ritroverete subito immersi nell'atmosfera medievale di questo villaggio.

La Bouille, Sahurs: da vedere/ da fare

Numerosi pittori impressionisti espongono le loro opere sul lungo fiume e per le viette del borgo.

Senza dimenticare le Grenier-à-sel , luogo mitico impressionista per le sue esposizioni contemporanee.

> Jumièges

Della più potente tra le abbazie normanne, consacrata da Guglielmo Il Conquistatore nel 1067, restano solamente le rovine. Ma,quali rovine! Turner ha perfettamente capito lo spirito del luogo quando ha scelto di rappresentare l'abbazia di notte.

> Saint-Wandrille

Questa abbazia, edificata nel 649 dal prozio di Carlomagno, è una delle più vecchie e delle meglio conservate della Normandia. Isabey ha eseguito un acquerello del chiostro, attraversato da una luce dorata.

> Caudebec-en-Caux

E' un paesaggio più tranquillo che Boudin si è apprestato a dipingere nella Caudebec-en-Caux: protetta dalla guglia della chiesa di Notre-Dame (una delle più belle di Normandia).

> Villequier

L'acquerello di Turner Entre Quillebeuf et Villequier attesta la pericolosità della Senna nel posto in cui il fiume disegna il suo punto più largo.

Egli prefigura il dramma avvenuto nel 1843. Il 4 settembre, l'imbarcazione sulla quale hanno preso posto Charles Vacquerie e sua moglie Léopoldine si rovescia. Victor Hugo perde sia il genero che la figlia maggiore.

Il Museo Victor Hugo raduna tutti i ricordi, gli scritti e una bella collezione dei disegni del poeta.

I nostri ringraziamenti vanno a Jacques-Sylvain Klein che ci ha gentilmente messo a disposizione l'insieme dei testi che ha redatto per la guida francese Routard « La Normandie des Impressionnistes ».