Étretat e le sue maestose falesie così caratteristiche hanno ispirato negli anni tanti pittori. E ne capiamo il motivo: al cambiar della luce cambiano i colori delle scogliere e l’atmosfera è diversa al cambiare delle stagioni.

Étretat in primavera

Fare lo stand up paddle ai piedi delle falesie è una cosa fantastica. Ancora meglio è passare sotto l’arco della falesia d’aval e godere di panorami incantevoli. Niente di meglio che trovare punti di osservazione unici!

© Vincent Rustuel

Étretat in estate

Andare in spiaggia. posare l’asciugamano e andare a fare una nuotata in un mare trasparente. Se volete fare altro potete andare a giocare a golf sulle alture, fare un corso di vela…….e altro ancora.

© Studio Photo – AG – Fotolia.com

Étretat in autunno

Indossare le scarpe da trekking approfittando dell’estate di San Martino per passeggiare per il GR® 21, un sentiero escursionistico a lunga percorrenza, eletto dai francesi nel 2020 sentiero preferito.

Tramonto ad Etretat © Lionack Bruno – Fotolia.com

Étretat in inverno

Andare alla ricerca di un paesaggio insolito: la spiaggia di Étretat e le falesie sotto la neve sono uno spettacolo davvero unico. E il manto bianco è quanto di meglio per dare luogo a paesaggi che ricordano l’atmosfera natalizia.

© Philippe Deneufve

Da non perdere

Visitare Etretat

  • Aggiungi al segnalibro