In questo villaggio dal fascino senza tempo, la luce è come in nessun altro luogo, disse il maestro dell’impressionismo, Claude Monet…

Luoghi da non perdere

Giverny jardin de Monet
© Séverine Freres

Casa e giardino di Claude Monet : Giverny rivive come ai tempi in cui Claude Monet trovava nei giardini, che ricopriva di mille attenzioni, la sua divina ispirazione. I fiori danno ritmo alle stagioni sotto l’effetto della luce. La residenza del Maestro dell’Impressionismo ha ritrovato i suoi colori, i suoi mobili, le sue stampe giapponesi e le sue ceramiche. Di fronte alla casa e all’atelier, il Clos Normand offre un’abbagliante tavolozza di fiori e colori. “Il giardino di Monet è una delle sue opere […]”, dirà Clémenceau, presidente del Consiglio durante la prima guerra mondiale e amico stretto di Monet. Il giardino acquatico, con il ponte giapponese, le sue ninfee, il glicine e le azalee, ricrea la magia che tanto ha ispirato Monet. Il Ponte giapponese (1899) e le Ninfee (1914 e 1917) sono opere incise nella memoria collettiva.

Musée des impressionnismes Giverny : Nel maggio 2009, il Musée d’Art Américain de Giverny, creato nel 1992, è diventato il Musée des Impressionnismes. Claude Monet era particolarmente affezionato a Giverny. Giardino d’ispirazione del capofila del movimento artistico, questo bellissimo angolo di Normandia, che già ospita la casa dell’artista e la Fondazione Monet, dedica un museo agli impressionismi.

La vocazione primaria del Musée des impressionnismes Giverny è quella di evidenziare il carattere internazionale del movimento impressionista, in particolare la colonia di Giverny come pure la valle della Senna. Il Museo si interessa alla storia dell’Impressionismo, del Post-impressionismo nel suo complesso, e alle sue più lontane ripercussioni nella seconda metà del XX secolo.

Hôtel Baudy : In passato, molti artisti, tra cui Cézanne e Rodin, venuti a Giverny in cerca di ispirazione, hanno frequentato questo luogo mitico. L’Hôtel Baudy è diventato un caffè ristorante. Il giardino a spalliera invita alla contemplazione con le sue innumerevoli varietà di rose antiche.

Nelle vicinanze di Giverny

Il Vieux Moulin a Vernon : vicino a un ponte si erge un curioso vecchio edificio arroccato a picco sull’acqua. Si chiama Vieux Moulin (vecchio mulino). Questo sito ha ispirato un dipinto di Claude Monet, dipinto dalla sua barca-atelier l’anno in cui si stabilì a Giverny, nel 1883. Vicino al Mulino, sotto gli alberi, si trovano le 7 statue in bronzo di un artista di Vernon che vive in Giappone, statue che aggiungono un tocco di modernità a questo luogo antico.

Ferrovia turistica della valle dell’Eure : Prima di entrare nell’universo impressionista di Claude Monet, salite a bordo di un treno retrò per scoprire la valle dell’Eure.

I luoghi da visitare assolutamente

  • La casa di Claude Monet
  • Il giardino di Claude Monet
  • Il Musée des impressionnismes di Giverny
  • Aggiungi al segnalibro