Cari amici della Normandia, il Coronavirus ha sconvolto le nostre vite e i nostri progetti di viaggio per quest’anno. In questa pagina vi daremo consigli e suggerimenti e risponderemo alle vostre domande sulle vacanze in Normandia ai tempi del Covid-19.


Informazioni sul coronavirus – cosa devo sapere?

Normative specifiche e nuovi sviluppi

Coprifuoco nazionale

A partire da sabato 16 gennaio, il coprifuoco è fissato alle 18:00 in tutta la Francia metropolitana fino a nuovo ordine.

È pertanto vietato uscire e viaggiare senza autodichiarazione dalle 18.00 alle 6.00. Gli stabilimenti autorizzati all’apertura non potranno accogliere il pubblico dopo le 18:00. Tutte le informazioni sulla situazione in Francia si possono trovare sul sito del governo francese.

Per il bene di tutti, rispettiamo le regole di distanziamento.

Posso viaggiare dall’Italia verso la Normandia?

Dal 15 giugno 2020 le frontiere all’interno dell’UE sono di nuovo aperte, è di nuovo possibile viaggiare dall’Italia alla Francia (e viceversa). L’andamento dell’epidemia in Francia appare stabile. Per quanto riguarda la Normandia, esistono differenze regionali tra i vari dipartimenti. Potete consultare la cartina, pubblicata dall’autorità sanitaria francese, con il tasso d’incidenza su 7 giorni nei vari dipartimenti francesi. L’Autorità sanitaria della Normandia pubblica regolarmente aggiornamenti e cifre sulla situazione in Normandia sul suo sito web in lingua francese.

Controlli alla frontiera più severi e test PCR per entrare in Francia

L’esito di un tampone PCR molecolare negativo effettuato entro 72 ore prima della partenza sarà obbligatorio per tutti i viaggiatori, anche europei, che desiderano recarsi in Francia. Durante le vacanze di febbraio, i controlli saranno intensificati, in particolare negli aeroporti.

Cosa devo fare al rientro in Italia?

Dal 15 gennaio, per entrare entrare in Italia dalla Francia si ha l’obbligo di:

  • consegnare al vettore o a chiunque sia deputato a controlli un’autocertificazione, nella quale si indica in modo chiaro in quali Paesi si è soggiornato o transitato nei 14 giorni precedenti;
  • consegnare al vettore o a chiunque sia deputato a controlli un test molecolare o antigenico, risultato negativo, effettuato nelle 48 ore antecedenti l’ingresso in Italia; 
  • comunicare alla propria ASL di appartenenza l’ingresso in Italia;

Potete trovare informazioni aggiornate sul sito web del Ministero degli Affari Esteri, sul sito Viaggiare Sicuri e sul sito web del governo italiano.

Quali sono le norme igieniche in Normandia?

Come in Italia, anche in Francia e quindi in Normandia si applicano le regole di distanza e di igiene che oramai conosciamo tutti bene. Se avete bisogno di informazioni, il governo francese ha istituito una pagina in inglese sulle norme vigenti in Francia oppure, su questo foglio informativo, sono presentate in modo chiaro le norme da tenere in Francia in merito alle regole di igiene e di comportamento: tenersi a distanza, lavarsi le mani, ecc… Queste norme sono molto simili a quelle che già conoscete e adottate in Italia.

L’uso della mascherina è obbligatorio ovunque, anche all’aperto.

Ho una domanda sulla mia vacanza in Normandia. Chi posso contattare?

Se avete domande sulla vostra vacanza in Normandia, il team di Normandia Turismo sarà lieto di aiutarvi con le FAQ e tramite il il nostro indirizzo mail: contattaci@normandie-tourisme.fr. Se avete domande specifiche sulla città in cui soggiornerete, gli uffici locali di informazione turistica saranno in grado di aiutarvi.

A presto in Normandia!

© Emmanuel Berthier

Avete bisogno di informazioni o consigli? Seguiteci sui social network network!

Che ne dite di un po’ di musica?

La playlist della Normandia su Spotify


La playlist della Normandia su Deezer

  • Aggiungi al segnalibro