• Aggiungi al segnalibro

Cari amici della Normandia, in questa pagina vi daremo consigli e suggerimenti e risponderemo alle vostre domande sulle vacanze in Normandia ai tempi del Covid-19.


Informazioni sul coronavirus – cosa devo sapere?

Dal 14 marzo 2022 :

  • Termina l’obbligo della mascherina nei luoghi chiusi (all’eccezione dei trasporti pubblici).
  • Termina l’obbligo del pass vaccinale (tranne che nelle strutture sanitarie, le case di riposo e le strutture che accolgono persone soggette a una situazione di disabilità).

Pass sanitario

Dal 14 marzo, il pass vaccinale è sospeso fino a nuovo ordine in tutti i luoghi dov’era previsto (luoghi ricreativi e culturali, attività di ristorazione commerciale, fiere e saloni professionali, ecc.).
Il pass sanitario resta comunque in vigore nelle strutture sanitarie, nelle case di riposo, negli esercizi che accolgono persone con disabilità.

In questi casi, per ottenere il pass sanitario le persone di 12 anni e due mesi e più devono presentare una delle seguenti prove sanitarie:

  • Il certificato di vaccinazione, a condizione che la persona abbia un ciclo vaccinale completo e sia trascorso il tempo necessario dopo l’ultima dose.
  • Un test RT-PCR o antigene negativo di meno di 24 ore.
  • Il risultato di un test RT-PCR o antigene positivo attestante la guarigione da Covid-19 di almeno 11 giorni e meno di 4 mesi.

Indossare la mascherina:

Dal 14 marzo 2022 non è più obbligatorio indossare la mascherina né all’aperto né al chiuso (tranne nei mezzi pubblici).

L’uso della mascherina è obbligatorio nei trasporti pubblici, taxi e VTC.

Assembramenti, riunioni o attività sullo spazio pubblico che coinvolgono più di 10 persone contemporaneamente sono proibite. [Fonte: France.fr]

Avete delle domande sul “pass sanitaire” (green pass europeo)? In questa pagina (in francese) del Governo Francese potete trovare tute le risposte alle domande frequenti.


La pagina è aggiornata regolarmente, ma vi consigliamo di consultare il sito dell’Ambasciata di Francia in Italia o la pagina relativa al “Pass sanitaire” del Governo Francese per avere le ultime informazioni prima della vostra partenza.

Posso viaggiare dall’Italia verso la Normandia?

Sì. Le misure per entrare in Francia variano a seconda del paese di rispettiva provenienza. L’Italia rientra tra i paesi di colore “verde” (paesi caratterizzati da una circolazione trascurabile o moderata del virus).

Attualmente, chiunque abbia un’età pari o superiore ai 12 anni per entrare in Francia dall’Italia ha l’obbligo:

1. di documentare la propria situazione sanitaria, e cioè di presentare alternativamente una delle seguenti certificazioni:

  • una certificazione di avvenuto completamento del ciclo vaccinale.

Un ciclo vaccinale potrà considerarsi completato 7 giorni dopo la seconda dose di un vaccino a doppia iniezione (Pfizer, Moderna e Astrazeneca) oppure 28 giorni dopo la somministrazione di un vaccino ad unica iniezione (Johnson&Johnson) oppure 7 giorni dopo la somministrazione di una dose di richiamo con un vaccino RNA messaggero.

Sono accettati solamente i vaccini autorizzati dall’Agenzia Europea per il Farmaco (EMA), ovvero: Pfizer (Comirnaty), Moderna, AstraZeneca (Vaxzevria o Covishield) , Johnson & Johnson (Janssen).

A partire dal 1° febbraio 2022 le persone di età pari o superiore ai 18 anni che intendano entrare sul territorio nazionale potranno impiegare il certificato ottenuto a seguito di avvenuto completamento del ciclo di vaccinazione primario purché emesso da non oltre 9 mesi. Qualora il certificato di avvenuto completamento del ciclo di vaccinazione primario sia stato emesso da oltre 9 mesi, sarà necessario aver ricevuto una dose di richiamo o terza dose (booster) per poter entrare sul territorio nazionale.

  • un certificato di guarigione (risultato positivo di un test molecolare o antigenico emesso da più di 11 giorni e non oltre 6 mesi. Farà fede, a tal fine, la data di realizzazione dell’esame o del test);
  • l’esito negativo di un test PCR  effettuato meno di 72 ore o antigenico effettuato meno di 48 ore prima della partenza (imbarco nel caso di un vettore, oppure passaggio della frontiera terrestre). 

2. SOLO IN CASO DI TRASPORTO AEREO, di compilare il modulo di localizzazione digitale (Passenger Locator Form)che potrà essere visualizzato sul proprio dispositivo mobile o stampato su carta.

Per maggiori informazioni sulle condizioni di ingresso in Francia si prega di consultare QUI . [Fonte: Ambasciata d’Italia a Parigi]

Avete delle domande? L’Ambasciata francese ha istituito una pagina con una serie di domande frequenti per chiarire eventuali dubbi.

Posso viaggiare dalla Svizzera verso la Normandia?

Vi consigliamo di consultare la pagina relativa al Covid dell’Ambasciata di Francia in Svizzera e Liechtenstein o questa pagina con le ultime notizie in merito.

Cosa devo fare al rientro in Italia?

La disciplina generale italiana per gli spostamenti da/per l’estero è contenuta nell’Ordinanza del 22 febbraio 2022 , in vigore dal 1° marzo 2022.

In assenza di sintomi compatibili con l’infezione da Covid-19, l’ingresso in Italia è consentito a condizione di:

1. compilare e presentare al vettore, al momento dell’imbarco, e a chiunque sia preposto ad effettuare i controlli, il modulo di localizzazione digitale (Passenger Locator Form) che potrà essere visualizzato sul proprio dispositivo mobile o in copia cartacea stampata. Il modulo deve essere compilato collegandosi all’indirizzo https://app.euplf.eu/ .

Attenzione: In caso di mancata compilazione del dPLF, il vettore può rifiutare l’imbarco.

2. presentare al vettore, al momento dell’imbarco, e a chiunque sia preposto ad effettuare i controlli, una delle seguenti certificazioni:

a) Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMAeffettuata da meno di 9 mesi (Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane)

b) Vaccinazione completa con vaccino autorizzato dall’EMA dose di richiamo (cd. booster), in formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le autorità italiane

c) Guarigione da COVID-19, da meno di 6 mesi (formato Certificazione Digitale UE o certificazione equivalente per le
autorità italiane)

d) Risultato negativo di test molecolare condotto con tampone nelle settantadue (72) ore prima dell’ingresso in Italia o test antigenico condotto con tampone nelle quarantotto (48) ore prima dell’ingresso in Italia.

  • Con riferimento ai certificati di cui al punto 2 si prega di notare quanto segue:In caso di mancata presentazione di una delle certificazioni da a) a d), l’ingresso in Italia è possibile ma con obbligo di quarantena presso l’indirizzo indicato nel dPLF, per un periodo di cinque (5) giorni, con l’obbligo di sottoporsi a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone, alla fine di detto periodo.
  • Le certificazioni da a) a d) possono essere esibite in formato digitale o cartaceo.

Sono previste deroghe a tali obblighi. Per consultarle, entrare in questa pagina di Viaggiare Sicuri  e cliccare su “Deroghe;”

I minori al di sotto dei 6 anni di età possono entrare in Italia senza ulteriori formalità e sono sempre esentati dall’obbligo di test molecolare o antigenico. [Fonte: Ambasciata d’Italia a Parigi]

Un dubbio? Consultate il questionario Interattivo di Viaggiare Sicuri nel caso in cui dobbiate partire per l’estero o rientrare in Italia. Il questionario identificherà la normativa in vigore al momento della consultazione e in base al proprio itinerario di viaggio.

Sebbene questa pagina sia aggiornata regolarmente, vi consigliamo di consultare il sito della Farnesina o il sito del Governo Italiano per avere gli ultimi aggiornamenti prima di partire o rientrare in Italia.

Cosa devo fare al rientro in Svizzera?

Per avere le informazioni su cosa fare al rientro in Svizzera, vi consigliamo di consultare il questa pagina sul sito dell’Ufficio Federale della Sanità Pubblica.

Test PCR in Normandia: dove andare?

I turisti stranieri che visitano la Francia dovranno pagare per i test Covid-19 dal 7 luglio.

Tutti i test Covid-19 in Francia rimangono gratuiti per le persone che vivono nel paese. Per i visitatori stranieri, i prezzi vanno da 29 euro (test antigenico) a 49 euro (test PCR).

Potete fare un test PCR nei seguenti centri e laboratori nei vari dipartimenti normanni (i laboratori consigliano di prenotare online):

Nel Calvados: cliccare QUI
Nell’Eure: cliccare QUI
Nella Manche: cliccare QUI
Nell’Orne: cliccare QUI
Nella Seine-Maritime: cliccare QUI

Quali sono le norme igieniche in Normandia?

Come in Italia, anche in Francia e quindi in Normandia si applicano le regole di distanza e di igiene che oramai conosciamo tutti bene. Se avete bisogno di informazioni, il governo francese ha istituito una pagina in inglese sulle norme vigenti in Francia oppure, su questo foglio informativo, sono presentate in modo chiaro le norme da tenere in Francia in merito alle regole di igiene e di comportamento: tenersi a distanza, lavarsi le mani, ecc… Queste norme sono molto simili a quelle che già conoscete e adottate in Italia.

L’uso della mascherina è obbligatorio in tutti i luoghi chiusi che sono aperti al pubblico.

Ho una domanda sulla mia vacanza in Normandia. Chi posso contattare?

Se avete domande sulla vostra vacanza (itinerari, consigli su cosa vedere…) in Normandia, il team di Normandia Turismo sarà lieto di aiutarvi! Scriveteci (potete scrivere in italiano o, se preferite, in francese o inglese!) all’indirizzo mail: contattaci@normandie-tourisme.fr.
Se avete domande specifiche sulla città in cui soggiornerete, gli uffici locali di informazione turistica saranno in grado di aiutarvi.

Lasciatevi ispirare per organizzare le vostre prossime vacanze in Normandia…

Itinerario di 7 giorni in Normandia

Itinerario di 7 giorni in Normandia

Itinerario di 3 giorni in Normandia

Itinerario di 3 giorni in Normandia

Ci vediamo in Normandia!

Seguiteci su Facebook!

La nostra pagina in italiano vi aspetta con idee, consigli e foto per organizzare le vostre future vacanze in Normandia!