Cari amici della Normandia, in questa pagina vi daremo consigli e suggerimenti e risponderemo alle vostre domande sulle vacanze in Normandia ai tempi del Covid-19.


Informazioni sul coronavirus – cosa devo sapere?

Normative specifiche e nuovi sviluppi

Dalla fine di giugno, è stato abolito il coprifuoco così come l’obbligo di indossare una mascherina all’aperto (tranne in code, raduni, mercati, stadi, ecc.). Tuttavia, diverse città e località balneari richiedono di nuovo l’uso di mascherine nelle zone più frequentate (Cabourg, Honfleur, Ouistreham, Etretat, ecc.). All’interno, indossare una mascherina è ancora obbligatorio.
Bar e ristoranti sono di nuovo aperti da giugno.
I festival e i concerti in piedi sono di nuovo possibili. Le discoteche hanno riaperto secondo un protocollo sanitario dedicato.

Green Pass (pass sanitaire)

Cos’è il green pass (pass sanitaire) e come ottenerlo? Tutte le informazioni possono essere trovate sul sito web del governo francese.

Progressivamente a partire dal 21 luglio 2021 è divenuto obbligatorio esibire il certificato Covid o pass sanitario (“pass sanitaire”), per accedere a certi luoghi, locali o eventi, sia al chiuso che all’aperto, senza limitazioni di capienza, come musei, cinema, bar, ristoranti, ospedali, case di riposo e strutture medico sanitarie (salvo casi di urgenza).

Il pass sanitario viene ugualmente richiesto in occasione di viaggi di lunga percorrenza con i trasporti pubblici interregionali.

L’obbligo di esibizione del pass sanitario, è applicabile a chiunque abbia compiuto i 12 anni.

In occasione del suo discorso alla Nazione, pronunciato il 9 novembre 2021, il Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron ha annunciato, tra gli altri, i seguenti provvedimenti volti a contrastare l’attuale ripresa dei contagi nel Paese:

  • a far data dal 15 dicembre 2021, le persone di età superiore ai 65 anni che abbiano ricevuto la seconda dose da più di 6 mesi dovranno aver ricevuto la terza dose per vedersi confermata la validità del “pass sanitaire”;
  • a far data dal 15 dicembre 2021, le persone che abbiano ricevuto il vaccino monodose di Johnson&Johnson, dovranno aver ricevuto una dose di richiamo per vedersi confermata la validità del “pass sanitaire”;
  • sin da subito saranno intensificati i controlli di verifica del “pass sanitaire” nei luoghi interessati, cosi come nelle stazioni, nei porti e negli aeroporti.
  • Nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 25 novembre 2021, il Ministro della Salute francese Olivier Véran ha annunciato, tra le altre, le seguenti disposizioni volte a contrastare l’attuale recrudescenza della pandemia in Francia:
  • A partire da sabato 27 novembre 2021 potranno sottoporsi alla dose di richiamo tutti gli adulti a partire dai 18 anni, trascorsi 5 mesi dall’ultima iniezione.
  • A partire da lunedì 29 novembre 2021 la validità dei test PCR o antigenico per chi non si è ancora vaccinato verrà ridotta a 24 ore.
  • A partire dal 15 dicembre 2021, il pass sanitario per gli over 65 anni sarà disattivato in assenza di richiamo effettuato entro il termine di sette mesi dall’ultima iniezione.
  • A partire dal 15 gennaio 2022 tutte le persone tra i 18 e i 65 anni dovranno giustificare sul loro pass sanitario di aver ricevuto una dose di richiamo anti-Covid al massimo sette mesi da quella somministrata in precedenza. Annunciata la disattivazione del pass sanitario, anche per le persone dai 18 ai 65 anni, in assenza del richiamo superati i sette mesi dall’ultima iniezione.
  • Reintrodotto l’obbligo di indossare la mascherina in tutte le strutture aperte al pubblico (établissements recevant du public o ERP) e nei luoghi chiusi, ivi compresi quelli il cui accesso è subordinato al possesso del pass sanitario. Ripristinato l’uso della mascherina anche all’esterno in zone di grande affluenza. Oltre a queste previsioni, la reintroduzione dell’obbligo di mascherina all’aperto potrà essere disposta per effetto di decisione prefettizia, nel quadro di una valutazione del contagio operata a livello locale. [Fonte: Ambasciata d’Italia a Parigi]

Avete delle domande sul “pass sanitaire” (green pass europeo)? In questa pagina (in francese) del Governo Francese potete trovare tute le risposte alle domande frequenti.


La pagina è aggiornata regolarmente, ma vi consigliamo di consultare il sito dell’Ambasciata di Francia in Italia o la pagina relativa al “Pass sanitaire” del Governo Francese per avere le ultime informazioni prima della vostra partenza.

Posso viaggiare dall’Italia verso la Normandia?

Sì. Tutti i viaggiatori provenienti da Paesi “Verdi” (Italia compresa) possono entrare in Francia presentando un Green Pass o comunque una documentazione che dimostri una delle seguenti condizioni:

Chiunque entra dall’Italia é obbligato:

1. Ove vaccinato, a presentare una certificazione di avvenuta conclusione del ciclo vaccinale (che si intende concluso 7 giorni dopo la seconda dose dei vaccini Pfizer, Moderna e Astrazeneca oppure 4 settimane dopo la somministrazione del vaccino Johnson&Johnson oppure 7 giorni dopo la prima dose di vaccino approvato dall’EMA per le persone guarite da una precedente infezione da COVID 19).

Solamente i vaccini autorizzati dall’Agenzia Europea per il Farmaco (EMA), ovvero Pfizer (Comirnaty), Moderna, AstraZeneca (Vaxzevria), Johnson & Johnson (Janssen), o AstraZeneca (Covishield), saranno accettati.

2. Ove non vaccinato o con ciclo non completato, a  presentare una certificazione di avvenuta guarigione da Covid-19 di almeno 12 giorni e non più di 6 mesi oppure l’esito negativo di un test PCR o antigenico effettuato meno di 72 ore prima della partenza (imbarco nel caso di un vettore, oppure passaggio della frontiera terrestre). L’obbligo di test non si applica ai minori di anni 12.

Chiunque entri in territorio francese, a prescindere dall’avvenuto completamento del ciclo vaccinale e anche se minore, deve inoltre compilare la dichiarazione di assenza di sintomi scaricabile alla pagina del Ministero dell’Interno francese  (è disponibile anche in inglese da un link nella stessa pagina).

Per maggiori informazioni sulle disposizioni nazionali concernenti gli spostamenti da e per il territorio francese cliccare qui . [Fonte: Ambasciata d’Italia a Parigi]

Avete delle domande? L’Ambasciata francese ha istituito una pagina con una serie di domande frequenti per chiarire eventuali dubbi.

Posso viaggiare dalla Svizzera verso la Normandia?

Vi consigliamo di consultare la pagina relativa al Covid dell’Ambasciata di Francia in Svizzera e Liechtenstein o questa pagina con le ultime notizie in merito.

Cosa devo fare al rientro in Italia?


ENTRARE IN ITALIA DALLA FRANCIA
 (DPCM 2 marzo 2021 e Ordinanza del Ministro della Salute del 14 dicembre 2021 )

La disciplina generale italiana per gli spostamenti da/per l’estero è contenuta nel DPCM 2 marzo 2021 e nell’Ordinanza del Ministero della Salute del 14 dicembre 2021in vigore dal 16 dicembre 2021 al 31 gennaio 2021. Il DPCM continua a basarsi su cinque elenchi di Paesi per i quali sono previste differenti misure.

In base all’Ordinanza del 14 dicembre 2021 del Ministro della Salute, chiunque entra in Italia dal 16 dicembre 2021 al 31 gennaio 2022  dopo aver soggiornato o transitato nei quattordici (14) giorni precedenti in uno dei Paesi dell’elenco C (tra cui la Francia) , è obbligato a:

1. compilare e presentare al vettore, al momento dell’imbarco, e a chiunque sia preposto ad effettuare i controlli, il modulo di localizzazione digitale (Passenger Locator Form) che potrà essere visualizzato sul proprio dispositivo mobile o stampato in copia cartacea stampata. Il modulo deve essere compilato collegandosi a questo indirizzo: https://app.euplf.eu/ (attenzione: funziona esclusivamente con un navigatore aggiornato).

2. presentare al vettore, al momento dell’imbarco, e a chiunque sia preposto ad effettuare i controlli, una delle seguenti certificazioni verdi Covid-19: certificato di vaccinazione al termine del ciclo vaccinale primario o della somministrazione della dose di richiamo; certificato di guarigionecertificato di avvenuta guarigione dopo la somministrazione della prima dose di vaccino o al termine del ciclo vaccinale primario o della somministrazione della dose di richiamo.

3. presentare il risultato negativo di un test antigenico rapido  o molecolare, effettuato tramite tampone. Il test molecolare deve essere effettuato non oltre le 48 ore precedenti l’arrivo in Italia, il test antigenico non oltre le 24 ore precedenti l’arrivo in Italia.

A decorrere dal 16 dicembre 2021, in caso di avvenuto ingresso in Italia senza la presentazione di una delle certificazioni di cui al punto 2 (vaccinazione o guarigione ) , è fatto obbligo di:

  • Sottoporsi a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per un periodo di cinque (5) giorni, presso l’abitazione o la dimora, informando il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio;
  • Effettuare un test molecolare o antigenico al termine dell’isolamento fiduciario.

Sono previste deroghe a tali obblighi. Si prega di consulare qui le esezioni previste.

bambini al di sotto dei sei (6) anni di età sono esentati dall’effettuazione del test molecolare o antigenico. Per le altre condizioni di ingresso dei minori si invita a leggere qui . [Fonte: Ambasciata d’Italia a Parigi]

Un dubbio? Consultate il questionario Interattivo di Viaggiare Sicuri nel caso in cui dobbiate partire per l’estero o rientrare in Italia. Il questionario identificherà la normativa in vigore al momento della consultazione e in base al proprio itinerario di viaggio.

Sebbene questa pagina sia aggiornata regolarmente, vi consigliamo di consultare il sito della Farnesina o il sito del Governo Italiano per avere gli ultimi aggiornamenti prima di partire o rientrare in Italia.

Cosa devo fare al rientro in Svizzera?

Per avere le informazioni su cosa fare al rientro in Svizzera, vi consigliamo di consultare il questa pagina sul sito dell’Ufficio Federale della Sanità Pubblica.

Test PCR in Normandia: dove andare?

I turisti stranieri che visitano la Francia dovranno pagare per i test Covid-19 dal 7 luglio.

Tutti i test Covid-19 in Francia rimangono gratuiti per le persone che vivono nel paese. Per i visitatori stranieri, i prezzi vanno da 29 euro (test antigenico) a 49 euro (test PCR).

Potete fare un test PCR nei seguenti centri e laboratori nei vari dipartimenti normanni (i laboratori consigliano di prenotare online):

Nel Calvados: cliccare QUI
Nell’Eure: cliccare QUI
Nella Manche: cliccare QUI
Nell’Orne: cliccare QUI
Nella Seine-Maritime: cliccare QUI

Quali sono le norme igieniche in Normandia?

Come in Italia, anche in Francia e quindi in Normandia si applicano le regole di distanza e di igiene che oramai conosciamo tutti bene. Se avete bisogno di informazioni, il governo francese ha istituito una pagina in inglese sulle norme vigenti in Francia oppure, su questo foglio informativo, sono presentate in modo chiaro le norme da tenere in Francia in merito alle regole di igiene e di comportamento: tenersi a distanza, lavarsi le mani, ecc… Queste norme sono molto simili a quelle che già conoscete e adottate in Italia.

L’uso della mascherina è obbligatorio in tutti i luoghi chiusi che sono aperti al pubblico.

Ho una domanda sulla mia vacanza in Normandia. Chi posso contattare?

Se avete domande sulla vostra vacanza (itinerari, consigli su cosa vedere…) in Normandia, il team di Normandia Turismo sarà lieto di aiutarvi! Scriveteci (potete scrivere in italiano o, se preferite, in francese o inglese!) all’indirizzo mail: contattaci@normandie-tourisme.fr.
Se avete domande specifiche sulla città in cui soggiornerete, gli uffici locali di informazione turistica saranno in grado di aiutarvi.

Lasciatevi ispirare per organizzare le vostre prossime vacanze in Normandia…

Itinerario di 7 giorni in Normandia

Itinerario di 7 giorni in Normandia

Itinerario di 3 giorni in Normandia

Itinerario di 3 giorni in Normandia

Ci vediamo in Normandia!

Seguiteci su Facebook!

La nostra pagina in italiano vi aspetta con idee, consigli e foto per organizzare le vostre future vacanze in Normandia!

  • Aggiungi al segnalibro