Da vedere a Caen

La città di Caen si trova in una posizione ideale, a sole 2 ore da Parigi e a 10 minuti dalle spiagge questa metropoli vivace e animata vi saprà conquistare! In questo articolo troverete alcuni spunti per organizzare la visita della città.

Da non perdere

Il memoriale di Caen

Dopo la visita delle Spiagge dello Sbarco, non si può mancare quella del Memoriale di Caen, un museo per la Pace.

6 giugno 1944: le truppe alleate sbarcano sulle spiagge normanne, all'assalto di un’Europa occupata. Le migliaia di croci bianche, che si innalzano nei cimiteri della regione, raccontano la violenza dei combattimenti. Su questo suolo, dove risuonano ancora i colpi, fu inaugurato nel 1988 il Memoriale di Caen.

Il museo, concepito intorno alla battaglia di Normandia, vuole essere innanzitutto un centro culturale internazionale dedicato alla pace. Le sale raccontano in maniera superba una delle pagine più nere della storia militare contemporanea attraverso filmati, oggetti e testimonianze.

L'appassionante film relativo al D-Day permette di seguire simultaneamente lo sbarco su uno schermo gigante. L'immagine è divisa in due, dal punto di vista alleato e da quello tedesco.

Per finire, la galleria dei Premi Nobel della Pace celebra tutti i laureati di questo riconoscimento, sin dalla sua creazione.

Il museo vuole essere innanzitutto un centro culturale internazionale dedicato alla pace.

> Il quartiere di "Vaugueux"

Quartiere pittoresco dove ha vissuto la famiglia di Edith Piaf. Una gran quantità di ristoranti offrono una cucina tipica e tradizionale vi aspettano in un ambiente accogliente e conviviale.

> L'hôtel d'Escoville

Sede dell'Ufficio del Turismo, questo hôtel particulier è uno dei più tipici del primo rinascimento a Caen.

> Chiesa di Saint-Pierre

Questa chiesa parrocchiale colpisce per i lussuosi ornamenti. Eretta nel XII secolo, fu portata a termine nel XVI in stile rinascimentale.

> Le jardin des plantes (Giardino delle Piante)

In pieno centro, il Giardino delle Piante deve la sua originalità a Gallard de la Ducquerie, Professore della facoltà di medicina di Caen, che nel 1689 acquista un giardino e lo riempie di piante rare. Oggi è uno spazio per giochi e passeggiate, che permette di scoprire oltre 2000 differenti specie vegetali.

L'eredità di Guglielmo il Conquistatore

> L'Abbaye aux Dames

(piazza della Regina Matilde): edificata tra il 1060 e il 1080 dalla Regina Matilde, questa Abbazia costituisce il pendant dell'Abbaye aux Hommes. La Chiesa della Trinità, eretta nell’XI secolo e rimaneggiata nel XII, rappresenta un bell’esempio di arte romanica. Colpisce in particolare la superba cripta, le cui volte posano su 16 colonne. La Regina Matilde riposa al centro della chiesa.

La Chiesa della Trinità rappresenta un bell’esempio di arte romanica.

L'Abbaye aux Hommes

Per riconciliarsi con il Vaticano che gli rimproverava di avere sposato la principessa delle Fiandre, sua lontana cugina, Guglielmo il Conquistatore intraprende nel 1066 la costruzione dell'Abbaye aux Hommes. Iniziata in stile romanico, l'abbazia viene terminata nel XII secolo in stile gotico e ospita il sepolcro del Duca-Re. Questo straordinario capolavoro architettonico colpisce per l'eleganza delle sue linee, che mescolano l'estetica romanica, lo slancio gotico e la maestà classica degli edifici conventuali.

> Il Castello

fu costruito da Guglielmo il Conquistatore e, danneggiato dai bombardamenti del 1944, venne restaurato dopo la guerra; ospita oggi il Museo delle Belle Arti di Caen e il Museo di Normandia, la sala dello Scacchiere e la chiesa Saint-Georges.

Nei dintorni...

Nelle vicinanze di Caen