Eu-Le Tréport

Normandie Tourisme
Situate sulla valle della Bresle, Eu e le Tréport sono le ultime tappe della côte d'Albâtre normanna. sono due città di carattere dove i sapori della terra incontrano il profumo del mare.

Eu-Le Tréport

Le due città formano un binomio interessante

Addossata ad un vasto e magnifico bosco teatro di luci e leggende, Eu possiede il più importante patrimonio costruito della Normandia dopo Rouen. L'antica città gallo-romana divenne importante quando Roberto I decise di stabilirvi un'abbazia benedettina. Su questa frontiera settentrionale dell'antico ducato di Normandia, Guglielmo il Conquistatore sposo' Matilde di Fiandra nel 1050. . Se Eu visse regolarmente al ritmo degli eventi delle grandi famiglie di Francia e d'Europa, Le Tréport si converti' in un luogo di villegiatura alla moda durante il XIX secolo con la moda dei bagni di mare.

Cosi' vicine eppure cosi' diverse, le due città formano un binomio interessante a livello pratrimoniale. Da un lato Eu l'aristocratica, la città commerciale e fiorente forte di un'eredità architetturale che deve in particolar modo alle preferenze di Luigi Filippo che vi ricevette due volte la Regina Vittoria. Dall'altro, Le Tréport, la stazione balneare bijou della Belle-Epoque costellata da ville multicolore e animata dal porto di pesca. L'una come l'altra propongono delle passeggiata sorprendenti dove i curiosi potranno divertirsi a scoprire le piastrelle di ceramica più originali o lasciarsi affascinare dal dolce profumo delle rose del castello d'Eu.

Luoghi da visitare

Cosa visitare

> Collegiata Notre-Dame e Saint-Laurent O'Toole : capolavoro d'arte ogivale del XIII secolo, suscita l'ammirazione di Viollet-le-Duc : «Ho visto più grande, ho visto più alto, ma non avevo mai visto di cosi' bello».

> Castello d'Eu (Museo Louis Philippe) : Scoprire e ascoltare la vita quotidiana dei suoi famosi occupanti, da Caterina di Clèves e il duca Enrico di Guisa, fino alla regina Vittoria, Luigi Filippo e Anna Maria Luisa d'Orléans nota come la "Grande Mademoiselle". Da non perdere lo spazio di educazione al patrimonio.

> L'hôtel Dieu : Questa costruzione a forma di U fatta di mattoni e pietra, è stata costruita per accogliere le suore ospedaliere. Ospita un cimitero coperto unico nel suo genere.

> Capella Saint-Laurent : Situata in cima, offre un panorama da mozzafiato sulle città sorelle.

> Il museo Traditions Verrières : permette di scoprire la storia del vetro e la fabbricazione dei flaconi di profumo che fecero la fama della valle della Bresle.

Da vedere

Da non perdere

> Il bosco d'Eu : l'antico bosco regale si stende su 9 315 ettari e t plusieurs massifs entre vallées de la Bresle et de l'Yères. Ses hêtraies majestueuses révèlent des trésors mystérieux tels que la pierre bise qui devient fumante quelques heures avant la pluie...

> Le falesie: Le Tréport è addossato sulle più alte falesie di gesso vivo d'Europa. 365 scalini permettono di raggiungere i 106 m d'altezza.

> Il funicolare : unica in Europa, era stata distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale. Fu di nuovo rimessa in servizio e collega la parte bassa della stazione con le «terrazze».

> Il presbiterio: la facciata è stata classificata monumento storico nel 1910.

Informazioni pratiche

Il ufficio turistico

> Il sito web

 

Nei dintorni

> Dieppe