I più bei fari da vedere o da visitare

Sebbene non siano più custoditi da un guardiano del faro come una volta, i fari continuano a farci sognare e viaggiare. La Normandia ha dei bellissimi esemplari. Vi invitiamo ad entrare in questi luoghi che hanno un'anima e offrono panorami mozzafiato.

Sono visitabili

Il faro di Gatteville

Questo faro si trova a terra, a 2 km dal bellissimo porto di Barfleur, uno dei "più bei villaggi di Francia". Dai suoi 75 metri, il faro di Gatteville è il secondo faro più grande in Francia e in Europa. 365 gradini, come i giorni di un anno e 52 finestre, come le settimane di un anno. Per la cronaca, la costruzione di questa "candela di pietra" ha richiesto 11.000 blocchi di granito. Che panorama lassu' in cima! La vista a 360 ° sulla Val de Saire, sul bocage del Nord-Cotentin e sulla costa del Calvados, merita una deviazione.

Visita a pagamento

Apertura: da febbraio a metà novembre.


 

Il faro di Ouistreham

Un po' più modesto con i suoi 171 gradini, il faro di Ouistreham è anche un bell'esempio di architettura marittima, con il suo rosso fiammeggiante. Offre una vista mozzafiato su Ouistreham Riva-Bella. Camille apprezzava "la magnifica vista dell'intera Côte de Nacre e della Pointe du siège". La visita è libera o commentata, a seconda della vostra preferenza.

 

Visita a pagamento

Apertura: solo a luglio e agosto.

 

Il faro di Fatouville Grestain

Quando si visita  il faro di Fatouville, siamo naturalmente catturati dalla vista unica del Marais Vernier, l'estuario della Senna e il ponte di Normandia. Anne e Jean-François Durand, i fortunati proprietari, vi parleranno, con una passione intatta, di questo luogo magico rimasto in famiglia. Se vi innamorate di questo faro "posato" lì, in mezzo alla campagna, o se la scalata dei 192 gradini vi hanno stremato, potete persino alloggiare lì!

Visite gratuite

Apertura: da aprile ad ottobre, su prenotazione.

 

L'informazione in più

L’entrata non è cara: pensate ad avere degli spiccioli.

In caso di forte vento o di burrasca, i fari possono essere chiusi al pubblico.

Fotogenici

Non sono visitabili, ma li possiamo ammirare

Focus sul faro di Goury

Se vi trovate dalle parti del Cap de la Hague, non perdertevi il minuscolo porto di Goury e il suo faro. La punta della Hague è delimitata dal Raz Blanchard, una delle correnti di marea più forti del mondo. Le dobbiamo un mare molto agitato durante le forti tempeste invernali. Le emozioni fanno venir fame! Se vi piace l'inventiva nel vostro piatto, sarete serviti alla Malle aux épices. Andateci ad occhi chiusi! Un po' oltre, fate un salto al Nez de Jobourg. È il secondo sito più visitato nella Manica dopo il Mont-Saint-Michel.